Week-end in Galles: la Dama del Lago

English Version

Il Galles è una terra ricca di posti meravigliosi e di leggende, spesso legati gli uni alle altre. Sul confine nord-occidentale del Brecon-Beacon si trova, ad esempio, Myddfai, un piccolo paese nel cuore di una regione che riunisce in sè bellezza e magia.
Myddfai divenne famoso grazie a tre guaritori, tre fratelli vissuti nel XIII secolo che si crede siano stati i fondatori della medicina moderna. L’origine delle loro conoscenze mediche ed erboristiche fu in realtà la loro madre, la leggendaria “Dama del Lago”.
La leggenda narra infatti di un pastore che era solito portare il suo bestiame sulle sponde del lago Llyn y Fan Fach, dal quale un giorno emerse una donna bellissima di cui lui si innamorò perdutamente. La donna acconsentì a sposarlo, ma a due condizioni: che lui non l’avrebbe mai colpita, e che non avrebbe mai rivelato a chicchessia la sua origine magica. Il loro matrimonio fu fortunato, la donna si rivelò una fonte continua di saggezza, conoscenza e buona sorte. Gli affari del pastore proliferarono e i loro tre figli furono la manifestazione migliore di quell’unione.
Purtroppo il marito infranse però il primo patto e, dopo aver colpito la moglie per tre volte, venne da lei abbandonato in disperazione e miseria.
La Dama del Lago tornò ad abitare le acque del Lyn y Fan Fach, ma i suoi figli tramandarono la sua saggezza attraverso dei manoscritti pieni di rimedi naturali per i mali più comuni dell’epoca.

week-end in galles

COME ARRIVARE AL LLYN Y FAN FACH

Il Llyn y Fan Fach si raggiunge in circa 40 minuti di cammino dal parcheggio appena oltre l’ostello YHA Llanddeussant. Sebbene la segnaletica lasci a desiderare, partendo informati non è difficile trovare la via. Il sentiero ampio che costeggia il torrente Afon Sawdde sale dolce ma costante, e passa accanto ad un allevamento ittico. Una volta raggiunto il lago, chi ha voglia di proseguire il cammino può salire sui costoni circostanti prendendo il sentiero sulla destra: sebbene non siano montagne molto alte, i panorami sono davvero bellissimi. I profili dei rilievi sembrano quasi islandesi.
Il sentiero, che costeggia la Montagna Nera, conduce poi al lago Llyn y Fan Fawr, e il percorso circolare che poi riporta al parcheggio è lungo 15 Km.

Cliccate su un'immagine per aprire la galleria completa

DOVE DORMIRE

Noi abbiamo optato per un luogo incantato: un bungalow incredibilmente romantico accanto ad un torrente, godendoci un tramonto pazzesco e una notte magica. Una notte senza luce elettrica, ma solo lampadine ad energia solare per leggerci un libro sotto le stelle. Intorno a noi, alberi ai quali Dinah, la padrona di casa, aveva appeso vecchie teiere, trasformate in nidi colorati da cinciallegre e pettirossi.

Cliccate su un'immagine per aprire la galleria completa

Nessun commento ancora

Lascia un commento