I 6 castelli della Valle d’Aosta da non perdere

English Version

Oggi la Valle d’Aosta è terra di ridenti villaggi, paesini placidi e foreste silenziose, ma non è sempre stato così.
La sua posizione strategica a cavallo delle Alpi l’ha resa terra di passaggio per pellegrini e mercanti, ma anche terra di poteri in conflitto e battaglie storiche.
Proprio per questi motivi, il paesaggio valdostano è costellato da fortezze, caseforti e castelli che dominano i passaggi chiave della valle. Costruiti a volte per motivi di rappresentanza, a volte per controllo del territorio, i castelli avevano caratteristiche molto diverse tra loro: compatti ed efficienti se costruiti per resistere agli attacchi, o eleganti e finemente decorati se utilizzati come dimore signorili, erano comunque sempre simbolo di potere, forza e buon governo.

I castelli della Val d’Aosta, costruiti principalmente per volere dei Savoia o dei loro fidati vassalli, gli Challand, vennero posizionati strategicamente lungo la valle in modo da poter comunicare tra loro attraverso fuochi, specchi o piccioni viaggiatori. Ogni castello era visibile da quello più prossimo, così che le notizie importanti impiegassero non più di due ore a raggiungere il cuore della Val d’Aosta dal Piemonte.

Cliccate su un'immagine per aprire la galleria fotografica completa

.

Alcuni castelli della Val d’Aosta sono oggi poco più che ruderi, ma molti sono invece in ottime condizioni e decorano ancora la valle con tutta la loro magnificenza. Ecco quelli che vi segnaliamo:

CASTELLO DI SARRE E CASTEL SAVOIA

Il Castello di Sarre era il preferito di Re Umberto di Savoia, dove amava trascorrere le sue vacanze dedicate alla caccia. Il Castel Savoia fu invece voluto da sua moglie Margherita a Gressoney: una dimora più elegante e raffinata, piena di spazi contemplativi e grandi vetrate, dalle quali poter ammirare l’impressionante catena del Monte Rosa.

Castello di Sarre valle d'aosta

Castello di Sarre

FORTE DI BARD E CASTELLO DI VERRÈS

Due fortezze erette per ragioni difensive: immenso ed imponente il Forte di Bard, vinto solo da Napoleone, piccolo e compatto il Castello di Verrès, mai espugnato. Due esempi di architettura medievale efficiente ma di grande impatto scenico. Il Forte di Bard è oggi sede del Museo della Montagna.

Castello_Verrès_Valledaosta_Italy_Travel_photo

Castello di Verres

CASTELLO DI FENIS E CASTELLO DI ISSOGNE

Due castelli residenziali della famiglia Challand: meravigliosamente decorati e finemente arredati, voluti per ragioni di rappresentanza e per necessità amministrative. Sebbene il castello di Issogne sia meno scenografico visto dall’esterno, conserva nel suo interno arredi a affreschi di una bellezza strepitosa.

 

Castello di Issogne valle d'aosta

Castello di Issogne

È importante tener presente che molti castelli sono visitabili solo con visita guidata a orari prestabiliti (in linea di massima ogni mezz’ora).

Scoprite di più guardando il nostro video:

Nessun commento ancora

Lascia un commento