Consigli per un weekend a Colonia tra profumi, birra, cioccolato e storia

English Version

Colonia è una città piena di piacevoli sorprese, alcune facili da immaginare, altre totalmente inaspettate.
Da una città tedesca, ad esempio, è ovvio aspettarsi almeno una buona birra, ma quello che si trova a Colonia è piuttosto un culto. La birra Kölsch viene infatti distillata secondo la stessa ricetta da 500 anni, viene esclusivamente spillata a caduta dai barili e ha un galateo ben preciso da rispettare. Dal tipo di vassoio usato per servirla fino ad arrivare al codice di comunicazione tra cameriere e cliente, ogni dettaglio del mondo della birra Kölsch è incredibilmente affascinante (QUI il nostro articolo dedicato, completo di consigli e indicazioni).

Un'altra dimensione assolutamente da esplorare è quella dell’Acqua di Colonia, che ha consegnato la città alla storia. In una fase storica in cui l’igiene personale era un miraggio, qui è nata una sorta di rivoluzione olfattiva che ha cambiato le abitudini sociali e il costume di un intero continente. Giovanni Maria Farina, un profumiere arrivato dall’Italia, creò infatti a Colonia una miscela segreta che fece impazzire regine e condottieri, poeti e alti prelati. Nel nostro articolo dedicato, vi raccontiamo cosa abbiamo scoperto facendo un paio di workshop nei luoghi culto del profumo: il Museo Farina e la Casa 4711.

Acqua di Colonia: Casa 4711
Colonia è anche famosissima per il Carnevale, per i suoi riti, i personaggi e le meravigliose parate che la attraversano durante quei giorni di grande festa in cui i pub sono autorizzati a non chiudere, per permettere alla festa di andare avanti ad oltranza.

Chi ama la cultura avrà di che saziarsi. Il cuore della città è rappresentato dalla meravigliosa cattedrale gotica che ospita le reliquie dei Re Magi, le cui due torri spiccano dal 1880 su tutto ciò che c’è intorno. Colpita 14 volte durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale, è Patrimonio Unesco dal 1996.

Cattedrale di Colonia notte
Camminando dalla piazza del Duomo verso il fiume, si attraversa il distretto museale di Colonia, dove si trovano anche Il museo d’arte antica (Romano-Germanic Museum) con esposti bellissimi mosaici di epoca romanica, e il museo di arte moderna (Ludwig Museum) dove si possono ammirare alcuni lavori strepitosi di Marc Chagall, Emil Nolde, Otto Dix, Andy Warhol, Picasso e molti altri artisti di fama mondiale.

Prima di arrivare sulle rive del Reno si passa accanto alla Concert Hall, il tempio di chi ama la musica: durante i concerti la zona viene transennata, in modo da evitare che i passi dei passanti disturbino l’acustica della sala che si trova immediatamente sotto il giardino.

Ponte dei lucchetti Colonia
Da qui è facilmente raggiungibile il ponte ferroviario famoso per i lucchetti degli innamorati: si chiama Hohenzollernbrücke Bridge e ha due corsie pedonali dove le coppie di tutto il mondo arrivano a promettersi amore eterno appendendo un lucchetto e buttando la chiave nel fiume. I lucchetti sono ormai più di 40,000 e il loro peso rappresenterà prima o poi un problema per la stabilità del ponte. Per ora vale comunque la pena farsi una passeggiata e godersi lo spettacolo, anche perché dall’altra sponda del fiume si gode di una visuale meravigliosa sulla cattedrale.

Una volta sulla riva destra del Reno, è possibile salire all’ultimo piano del grattacielo KölnTriangle a gustarsi una veduta panoramica su tutta la città fino al tramonto (la terrazza è aperta fino alle 20:00 in inverno e fino alle 23:00 in estate).

Grattacielo KölnTriangle Colonia
La città vecchia che guarda il grande fiume dai piedi della cattedrale è un incanto di colori e architetture, con i ristorantini che si affacciano sul Reno, i giardini dove tutti si riversano nei pomeriggi di sole e i pub storici con le carrucole alle finestre, un tempo usate per portare le merci ai piani superiori.

Città vecchia Colonia
Passeggiando lungo la sponda sinistra fiume, si arriva invece al Museo del Cioccolato: 5000 anni di storia in 4000 mq, attraversando i quali si scoprono tutti i segreti di questa leccornia, dalla coltivazione del cacao al confezionamento industriale del prodotto finito.
Se siete golosi, quale luogo migliore per concludere un week-end a Colonia?

Consigliamo caldamente i tour guidati alla città: ce ne sono di molti tipi, alcuni organizzati con guide che parlano italiano. Noi abbiamo scelto quello sui personaggi simbolo della città e sugli aneddoti storici, ed è stato entusiasmante. QUI il link dove reperire le informazioni. Buona scoperta!

Museo Cioccolato Colonia

Cliccate su un'immagine per aprire la galleria completa

Nessun commento ancora

Lascia un commento